Riforma del processo civile: il nuovo decreto

settembre 2, 2016 6:07 pm

Nuova-immagine-250x75-1-250x75-250x75-1-250x75-1-250x75

Nuove regole di procedura civile per i ricorsi in Cassazione (di regola in Camera di Consiglio), sulle testimonianze (raccolte per iscritto dall’avvocato prima della causa), sul giudice unico e sulla Legge Punto.

Sorgente: Riforma del processo civile: il nuovo decreto

Finito agosto, tornano le priorità del Governo, tra queste la necessità di riformare (di nuovo) il processo civile per ridurre (ancora) il contenzioso. Nuove regole di procedura civile in vista, dunque, specie davanti alla Cassazione che non riesce ancora a scrollarsi dal groppone l’enorme carico di fascicoli arretrati. Per questo ieri il consiglio dei ministri ha approvato lo schema di decreto legge recante «Misure urgenti per la definizione del contenzioso presso la Corte di cassazione, per garantire la ragionevole durata del processo e per l’efficienza degli uffici giudiziari». Decreto che tocca, però, tutto il processo civile: dal primo all’ultimo grado, passando per il processo tributario (con l’arrivo di 70 giudici ausiliari), le prove testimoniali, il procedimento di correzione dell’errore materiale, i riti speciali e la cosiddetta Legge Pinto sui risarcimenti a chi è stato coinvolto in un processo troppo lungo.

Ma procediamo con ordine e vediamo quali sono le principali novità del prossimo “decreto Giustizia”.

Tag: , ,

Categoria: